News

0

10 anni insieme

Abbiamo appena compiuto 10 anni. Siamo diventati grandi pur rimanendo piccoli. Alla nostra età, tuttavia, gli anni non possono contarsi seconde le regole del calendario ordinario, ma si allungano e si accorciano più rapidamente,...

0

Decennale Comunità MASCI RC 4

La Comunità Masci RC4, in occasione del decimo anno di attività, è lieta di invitarvi alla Base Scout  “Aspromonte” di Mannoli, per camminare insieme sul “SENTIERO DELLA NATURA”. Ci ritroveremo a vivere la Celebrazione Eucaristica e a gustare insieme...

0

L’Arcivescovo: un programma per la città

Le speranze affidate dall’Arcivescovo alla Madre della Consolazione:  un programma per la città. Lo scorso 9 settembre, accogliendo  la sacra Effigie della Madonna della Consolazione in piazza della  Consegna, l’Arcivescovo di Reggio-Bova, Morosini, ha pronunciato...

0

“La giustizia di Giuseppe”

Al termine della bella esperienza vissuta dalla nostra Comunità MASCI Reggio C. 4 “Mons. G. Ferro” al Campo Estivo, svoltosi alla Base Scout di Mannoli dal 15 al 17 settembre, pubblichiamo un articolo del...

0

Ritorno al Padre di Gigi Gatto

Il nostro fratello scout Gigi Gatto, A.S. della Comunità MASCI Reggio Calabria 1, è tornato alla Casa del Padre. Pubblichiamo un suo ricordo nelle parole di Don Ernesto Malvi:

Grazie Gigi,
per tutto ciò che hai significato per me e per gli amici della Scout Brutia. Sei stato un esempio di come vivere da adulti e nella quotidianità i valori della Legge e della Promessa Scout: Semel Scout, Semper Scout.  Mancherai a tantissimi di noi… nel ricordo dei nostri incontri, si passava dal momento scherzoso, a buone riflessioni. Tu fin che hai potuto correre sulla pista e sul sentiero, sei stato sempre così.

Ti immagino già in qualche angolo delle praterie del Cielo, insieme ad altri amici Scout che ci hanno preceduti nella Casa del Padre a riprendere il discorso interrotto ai fuochi di Bivacco. Oggi siete nella pace ci ripete la Liturgia. E questa pace è il possesso di Dio. La nostra povera voce non sa esprimere questa stupenda, ineffabile realtà: Dio prende ed unisce a Sé la creatura e la fa partecipe della sua stessa vita: i nostri cari vedono Dio! Per il cristiano splende una certezza: dopo la morte c’è la vita e noi siamo in cammino verso la vita. Tutto sarà avvolto dalla potenza e dall’amore di Dio.

È bello ricostruire la storia della nostra vita associativa: se noi oggi siamo Scout è perché altri, prima di noi, ci hanno preceduto. Insieme a Gigi, la nostra riconoscenza va a tutti coloro che hanno costruito la massicciata dove noi oggi camminiamo. Luigi, i tuoi consigli, continueranno ad aprirci gli occhi e le orecchie un pochino di più…. e insieme agli altri fratelli Scout ringrazieremo il Signore come abbiamo sempre fatto per la vita meravigliosa e avventurosa che ci ha dato a vivere.

La nostra preghiera al Signore, perché possa fargli contemplare a Luigi la Gloria eterna e, parafrasando un vecchio canto scout ‘…lo porti tra il verde dei pascoli lassù e non lo lasci mai più’”.

Buon Cammino nell’eternità e Buona Caccia, Fratello Gigi.

Don Ernesto Malvi

0

Convegno pastorale diocesano

Dal 4 al 7 settembre si svolgerà a Reggio Calabria il Convegno Pastorale Diocesano, organizzato dall’Arcidiocesi di Reggio – Bova, dal tema “L’amore di Cristo ci mette insieme”.

Questo il programma dei quattro giorni:


0

Incontro del coordinamento di Libera

Mercoledì 26 Luglio, alle ore 19.00, presso la sede associativa di via Paolo Pellicano 21/H, si riunirà il coordinamento territoriale di Libera Reggio Calabria. Nel corso dell’incontro saranno trattati i seguenti punti all’ordine del giorno:

– Comunicazioni di don Ennio Stamile sull’attività e campagna ReggioLiberaReggio;
– Attività estiva dei vari gruppi di lavoro;
– Preparazione assemblea elettiva del 20 settembre.

Al termine della riunione di coordinamento è previsto, nella vicina piazza Castello, un breve momento in memoria della giovane Rita Atria. Tale commemorazione si svolgerà dinnanzi ai “Fiori della Memoria – Mnemosine” opportunamente restaurati per l’occasione.

Coordinamento Libera Reggio Calabria

0

Messaggio del Vescovo sull’ambiente

Pubblichiamo il recente messaggio del Vescovo di Reggio-Bova, Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, sul tema del rispetto dell’ambiente.

“L’estate è iniziata e tutti sentiamo già il grande caldo. Purtroppo essa porta con sé i gravi problemi legati all’ambiente: il poco rispetto che abbiamo per la natura incantevole che ci circonda e nella quale cerchiamo di trovare il debito riposo, dopo un anno di lavoro.

La nostra terra è bella: i monti, i mari, le spiagge e i luoghi turistici, che tanti ci invidiano.

Ogni estate, però, porta con sé il solito scempio e degrado: l’inquinamento ambientale e gli incendi.

È triste vedere lungo le strade tra il verde intenso degli alberi, chiazze multicolori di spazzatura.

È drammatico che ogni anno brucino ettari ed ettari di bosco.

È indecoroso che, dopo aver trovato riposo tra i monti e sulle spiagge, lasciamo sporco, incuranti che anche altri debbano gioire – come noi – degli stessi luoghi.

Papa Benedetto XVI e Papa Francesco ci hanno ricordato che «la difesa dell’ambiente è un obbligo morale, del quale dobbiamo rendere conto a Dio». Ci hanno insegnato che «la difesa della vita deve essere globale, deve abbracciare l’uomo e tutto ciò che fa parte dell’uomo, anche la natura». Ci hanno ricordato che il mondo non può essere analizzato solo isolando uno dei suoi aspetti, perché «il libro della natura è uno e indivisibile» e include l’ambiente, la vita, la sessualità, la famiglia, le relazioni sociali, e altri aspetti. Di conseguenza, «il degrado della natura è strettamente connesso alla cultura che modella la convivenza umana».

Ci hanno proposto ancora di «riconoscere che l’ambiente naturale è pieno di ferite prodotte dal nostro comportamento irresponsabile. Anche l’ambiente sociale ha le sue ferite. Ma tutte sono causate in fondo dal medesimo male, cioè dall’idea che non esistano verità indiscutibili che guidino la nostra vita, per cui la libertà umana non ha limiti. Si dimentica che «l’uomo non è soltanto una libertà che si crea da sé. L’uomo non crea se stesso. Egli è spirito e volontà, ma è anche natura».

Ci hanno invitato a riconoscere che la creazione «risulta compromessa dove noi stessi siamo le ultime istanze, dove l’insieme è semplicemente proprietà nostra e lo consumiamo solo per noi stessi. E lo spreco della creazione inizia dove non riconosciamo più alcuna istanza sopra di noi, ma vediamo soltanto noi stessi».

Ricordo che denunciare atti vandalici contro l’ambiente è un dovere morale, oltre che civico, perché si tratta di salvaguardare il bene comune.

Invoco su tutti le benedizione di Dio e vi auguro buone vacanze.”

Mons. Giuseppe Fiorini Morosini

0

Spettacolo di beneficenza

Martedì 11 luglio, alle ore 21,00, al Teatro Comunale di Reggio Calabria “Francesco Cilea” si svolgerà uno spettacolo musicale il cui ricavato sarà devoluto a favore dell’UNITALSI S.S. di Reggio Calabria, dal titolo “Sogno di una notte di mezza estate”, con la partecipazione straordinaia dei ragazzi dell’UNITALSI.

0

“Così doveva essere”

Pubblichiamo una bella e intensa testimonianza di un Adulto Scout della Comunità MASCI Reggio Calabria 5, che ha partecipato al recente campo “Sulle Vie di San Paolo”.

“Ritornare dai miei amici scout e vivere esperienze nuove rivivendo gli stessi valori di sempre. In questi ultimi due giorni ho ricevuto dei doni inaspettati e meravigliosi e per certi versi anche stravaganti:

– ho vissuto per la prima volta la mia città e la provincia da turista, sulle orme di San Paolo ho scoperto tesori incredibili;

– ho compreso che quei tesori se non fossero stati descritti da valide e appassionate guide non mi avrebbero trasmesso tutto il loro valore;

– ho percepito lo stesso mio apprezzamento negli occhi di nuovi amici lombardi, eccezionali compagni di strada;

– mi sono emozionato ascoltando il “guerriero di Seminara” che combatte ogni giorno contro il vile prepotente di turno ma sa che non è solo e da oggi, al suo fianco, ci sono altri amici e “cavalieri”, che lui stesso ha investito.

Mi sono sentito orgoglioso delle menti appassionate che studiano la nostra storia e ci rendono consapevoli di chi siamo.

Mi sono commosso ascoltando le testimonianze di chi, col proprio servizio, si avvicina all’inferno terreno che si materializza attraverso gli occhi e i racconti degli immigrati.

11 Giugno 2017 – Grazie amici, Grazie MASCI”

Domenico Augliera
MASCI RC 5